Esempio di conversione da doppia mappa a cilindro

Conversione doppia mappa/cilindro

Esempio di conversione da doppia mappa a cilindro

Conversione doppia mappa/cilindro

E’ possibile incrementare la sicurezza della porta e dei serramenti esistenti senza necessariamente sostituirli, facendo installare serrature resistenti alle effrazioni, alle manipolazioni e meccanicamente più affidabili è durature di quelle di vecchia tecnologia.

L’aggiornamento da doppia mappa a cilindro rappresenta una di queste possibilità.

Queste moderne ed evolute chiusure, rappresentate dai maggiori marchi presenti sul mercato, uniscono due grandi vantaggi:

versione doppia tecnologia


- la versatilità dello storico brevetto del cilindro “blocchetto” Yale (nome in onore del suo inventore Sr. Linus Yale) oggi evoluto nella sagoma a fungo del cilindro a profilo europeo;
- l’alta qualità e resistenza dei metalli impiegati per la costruzione degli stessi e delle serrature predisposte al loro utilizzo.

La modifica più importante viene apportata alla porta blindata e consiste nel rimuovere la vecchia serratura con chiave a mappa adattando quella nuova a profilo europeo, caratterizzata dalla forma e dalla foratura identica di quella obsoleta.

Questa applicazione comporta comunque la lavorazione per mezzo di trapani e frese dello strato di lamiera interno ed esterno al fine di applicare il passaggio del cilindro e della sua protezione esterna in acciaio anti trapano.

I tre componenti fondamentali che caratterizzano il livello di sicurezza di questa modifica sono i seguenti:

- Il blocco della serratura a profilo europeo: che deve essere di marca certificata e possibilmente con funzionamento ad ingranaggi e rinforzo sul carrello di trascinamento dei chiavistelli. Esiste anche una soluzione predisposta al doppio cilindro per poter gestire l’apertura con più versatilità, il caso più frequente è quello legato al prestito di chiavi ai familiari, alla domestica o agli ospiti occasionali;
- Il cilindro a profilo europeo: che deve avere requisiti anti spezzamento, anti manipolazione ed anti trapanatura previsti per legge CE ed UNI, certificazione che è riportata sulla confezione e sul corpo metallico del cilindro con un incisione (fra le più note SKG e BKP). Di grande utilità la richiesta di modelli accompagnati da tessera di proprietà, senza la quale, il centro di ferramenta specializzato, per ragioni legali e contrattuali con le aziende, non può autorizzare i duplicati delle chiavi;
- La borchia di copertura esterna, chiamata DEFENDER, che ha un ruolo fondamentale per proteggere il cilindro da attacchi con trapano, leve e pinze. Da preferire, fra i DEFENDER i modelli più costosi in acciaio temperato che quelli più commerciali ed economici in lega di zinco.

Esempi di defender

Esempi di defender

Esempi di defender

Esempi di defender