E’ ormai noto che negli ultimi anni, l’usatissima serratura a doppia mappa ha rivelato la sua debolezza in quanto le tecniche di scasso si sono molto evolute. Questo nuovo scenario ha indotto i produttori di serrature mettere in atto un contrattacco mirato ad ostacolare e, in qualche caso ad impedire, la riuscita della manipolazione.

L’impegno da parte delle aziende produttrici su questo fronte è stato di considerevoli proporzioni, e va detto chiaramente che ha dato notevoli risultati. Infatti, molti modelli di serrature a doppia mappa, hanno oggi un corrispondente articolo di nuova concezione, predisposto per contrastare efficacemente gli attacchi. Fra queste, molte sono facilmente intercambiabili con le vecchie. Detti nuovi articoli sono entrati sul mercato con l’inizio del 2011, ed è quantomeno consigliabile che chi ha una serratura a doppia mappa antecedente debba provvedere alla sua sostituzione. Questa operazione è definita: aggiornamento del sistema di riferma.

E’ possibile anche richiedere una conversione del sistema, cioè passare dal sistema a doppia mappa, a quello a cilindro. Quest’ultima è, se compiuta con lavoro e accessori di qualità sensibilmente più costosa. Dall’inizio del 2011 le maggiori case produttrici di serrature hanno provveduto ad immettere sul mercato i loro nuovi articoli di sicurezza, intercambiabili con quelli già esistenti sulle vostre porte. Esistono diversi tipi d’intervento che riguardano tutte le serrature già montate, siano esse a cilindro o, a maggior ragione, a doppia mappa. Per procedere alla conversione o all’aggiornamento della vostra serratura è indispensabile rivolgersi a un professionista serraturriere accreditato e farsi consigliare quale sia l’intervento migliore da effettuare sulla porta in oggetto.